Scadenza Invio Candidature:

31 Gennaio 2020

Relatori

Il Global Campus of Human Rights si avvale di una vasta gamma di esperti che hanno formato negli ultimi sei anni oltre 400 operatori del diritto ed esperti legali Italiani o esercitanti la professione legale in Italia sui meccanismi di protezione dei diritti fondamentali previsti dalla CEDU.

Roberto Chenal

Giurista presso la Corte Europea dei Diritti dell'Uomo, Coordinatore scientifico dei Corsi

Roberto Chenal

Roberto Chenal è giurista dal 2008 presso la Cancelleria della Corte europea dei diritti dell’uomo nella divisione responsabile dell’esame dei ricorsi introdotti contro lo Stato italiano. Tra il 2013 e il 2014 ha lavorato presso la Commissione Europea per l’Efficacia della Giustizia (CEPEJ) del Consiglio d'Europa, dove si è occupato in particolare del tema della qualità della giustizia. E’ il responsabile per la Corte europea dei diritti dell’uomo del progetto di cooperazione sul dialogo e la formazione con la Corte di Cassazione.

Laureato in giurisprudenza all’Università degli Studi di Torino, consegue nel 2011 un dottorato di ricerca presso la stessa università con una tesi su diritto penale, Convenzione europea dei diritti dell’uomo e teoria del diritto e nel 2012, dopo aver ottenuto le borse di studio “Fulbright” e “NYU Dean’s award”, un LL.M. in Filosofia del Diritto presso la New York University (con una tesi sull’interpretazione della CEDU).

Dal 2009 Roberto Chenal è abilitato all’esercizio della pratica forense. E’ invitato a svolgere attività di insegnamento nel quadro di corsi in materia di diritto penale, diritto internazionale e diritti umani presso le Università di Torino, Piemonte Orientale, Ferrara e Strasburgo e svolge regolarmente attività di formazione per avvocati e magistrati sulla CEDU. E’ autore di diverse pubblicazioni in materia di diritti umani e diritto penale, tra cui l’opera scritta con V. Zagrebelsky e L. Tomasi, “Manuale dei diritti fondamentali in Europa”, Il Mulino, 2016.

 
 

Read More

Roberto Giovanni Conti

Consigliere di Cassazione

Roberto Giovanni Conti

Roberto Conti, entrato in magistratura nel 1991, ha svolto per 20 anni la sua attività di giudice nel settore civile e penale presso il Tribunale di Palermo.

È Consigliere di Cassazione dal 25 gennaio 2012 oltreché componente del Comitato Scientifico del Consiglio Superiore della Magistratura.

Autore di numerosi commenti dottrinari su tematiche legate al diritto civile, dell'Unione europea e della Convenzione europea, ha altresì redatto opere monografiche dedicate agli stessi temi, partecipando in qualità di docente a corsi universitari e presso le Scuole di Specializzazione per le professioni forensi G. Scaduto di Palermo e della Sapienza di Roma.

 
 

Read More

Matteo De Longis

Avvocato, penalista, specializzato in contenzioso CEDU

Matteo De Longis

Nell’ottobre 2010 fonda “Diritti Umani in Italia“ [ISSN 2240-2861], la prima rivista scientifica italiana specificamente dedicata alla giurisprudenza della Corte Europea dei Diritti dell’Uomo, assumendone la Direzione Generale. Nel settembre 2013, la Rivista riceve una menzione speciale per il premio “Aquila d’Oro”: nell’ambito della sezione “Nazioni Unite e Diritti Umani”.

Nell’aprile 2014 sigla un accordo ufficiale di partnership con HUDOC, il database ufficiale della Corte di Strasburgo, per la condivisione di contributi e commenti alle sentenze CEDU. Nel marzo 2015 riceve autorizzazione ed incarico dalla Divisione Ricerca e Pubblicazione della Corte Europea per la traduzione della “Guida all’art. 6 CEDU, ambito penale”, pubblicata nel maggio 2015.

Dal 2012 è Executive Manager e Docente di Diritto Penale Internazionale nell’ambito del Corso Robert Schuman, Master di II livello nella Professione Legale Internazionale ed Europea per la tutela dei Diritti Fondamentali dell’Uomo, organizzato annualmente a Strasburgo a beneficio di avvocati e magistrati italiani.

 
 

Read More

Giuseppe De Marzo

Giudice

Giuseppe De Marzo

Il giudice De Marzo lavora presso la Corte di Cassazione a partire dal marzo 2012. È assegnato alla V sezione penale e coassegnato alla I e alla II sezione civile.

È referente della V sezione penale nel quadro dell’attuazione del Protocollo d’intesa tra la Corte Suprema di Cassazione e la Corte europea dei diritti dell’uomo. Coordinatore della Parte II del Foro italiano, è autore di numerose monografie ed articoli. È stato docente e coordinatore di numerosi corsi di formazione.

 
 

Read More

Matteo Fiori

Giudice della Corte europea dei Diritti dell’Uomo

Gilberto Felici

Nato nel 1972, Gilberto Felici si è laureato in Giurisprudenza presso l’Università di Urbino nel 1996. Uditore giudiziario (diritto civile, criminale e procedurale) presso il Tribunale di San Marino dal 1999 al 2003, presso lo stesso tribunale ha poi ricoperto la carica di giudice unico di primo grado (2003-2018); ha preso parte a varie commissioni governative e parlamentari tra il 2004 ed il 2013, ed è stato membro della Commissione europea contro il razzismo e l'intolleranza del Consiglio d’Europa (ECRI) (2003-2018). E’ stato eletto giudice della Corte Europea il 26 settembre 2018 in rappresentanza di San Marino.

Ha altresì precedenti esperienze nella docenza: dal 1998 al 2001 assistente universitario presso l’Istituto di Storia e Filosofia del Diritto dell’Università di Urbino, nel 2008 è stato docente in Human Rights and International Law presso la Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa. Docente e membro del comitato scientifico dell’Istituto Giuridico Sammarinese presso l’Università di San Marino nel 2010, è stato vicedirettore e docente della Scuola di Perfezionamento in Diritto Sammarinese organizzata dall’Istituto Giuridico Sammarinese e l’Università di Urbino (2014).

 
 

Read More

Anton Giulio Lana

Direttore dell'Osservatorio permanente della giurisprudenza della Corte Europea dei Diritti dell’Uomo

Anton Giulio Lana

Avvocato per i diritti umani, Professore a contratto di Diritto internazionale nell’Università di Salerno, Presidente dell’Unione forense per la tutela dei diritti umani – premio Sapienza Human Rights Award nel 2016, medaglia di riconoscimento da parte del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella nel 2018.

Direttore della rivista “I diritti dell’uomo cronache e battaglie” fondata nel 1990, Vice Presidente Institut des Droits de l’Homme des Avocats Europeens (IDHAE), membro del Comitato “Permanent Delegation Strasbourg” del Consiglio degli Ordini forensi europei (CCBE) e membro della Commissione dei diritti umani del Consiglio nazionale forense (CNF), Direttore della Scuola di alta formazione specialistica dell’avvocato internazionalista in convenzione con la Scuola Superiore dell’Avvocatura, il Dipartimento di Scienze Giuridiche dell’Università di Firenze, il Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università della Campania “Luigi Vanvitelli” e l’Università di Macerata, ideatore e Direttore dell’Osservatorio permanente della giurisprudenza della Corte europea dei diritti dell’uomo.

E’ autore di numerose pubblicazioni in materia di tutela dei diritti umani.

 
 

Read More

Baldassare Pastore

Baldassare Pastore

Baldassare Pastore (Trapani, 1957), laureato con lode in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Palermo, dottore di ricerca in Filosofia del diritto (II ciclo, Università degli Studi di Padova), è professore ordinario di “Filosofia del diritto” presso il Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Ferrara, dove insegna anche “Metodologia e logica giuridica”.

È stato preside della Facoltà di Giurisprudenza e componente del Consiglio di Amministrazione dell’Università degli Studi di Ferrara. È attualmente coordinatore del Comitato dei docenti della Società italiana di Filosofia del diritto. È condirettore della rivista "Ars Interpretandi"; è coordinatore del Comitato editoriale della "Rivista di Filosofia del diritto"; fa parte del Comitato consultivo della rivista "Ragion pratica". Ha pubblicato, oltre a numerosissimi articoli su riviste e contributi in volumi collettanei riguardanti temi di teoria del diritto, di teoria dell’interpretazione e del ragionamento giuridico, e su diversi aspetti connessi alla problematica dei diritti umani e del pluralismo culturale, le seguenti monografie: I princìpi ritrovati. Saggio su Ronald Dworkin (Ila Palma, Palermo, 1985); Tradizione e diritto (Giappichelli, Torino, 1990); Giudizio, prova, ragion pratica. Un approccio ermeneutico (Giuffrè, Milano, 1996); Per un’ermeneutica dei diritti umani (Giappichelli, Torino, 2003); Pluralismo, fiducia, solidarietà. Questioni di filosofia del diritto (Carocci, Roma, 2007); Multiculturalismo e giurisdizione penale (insieme a L. Lanza, Giappichelli, Torino, 2008); Decisioni e controlli tra potere e ragione. Materiali per un corso di filosofia del diritto (Giappichelli, Torino, 2013); Interpreti e fonti nell’esperienza giuridica contemporanea (Cedam, Padova, 2014); Decisioni, argomenti, controlli. Diritto positivo e filosofia del diritto (Giappichelli, Torino, 2015); Le ragioni del diritto (insieme a F. Viola e G. Zaccaria, Il Mulino, Bologna, 2017).

 
 

Read More

Daria Sartori

Giurista assistente presso la Cancelleria della Corte Europea dei Diritti dell’Uomo

Daria Sartori

Daria Sartori è giurista assistente dal 2017 presso la Cancelleria della Corte Europea dei Diritti dell’Uomo nella divisione responsabile dell’esame dei ricorsi introdotti contro lo Stato italiano.

Laureata in giurisprudenza all’Università degli Studi di Trento, nel 2014 consegue un dottorato di ricerca con label di “Doctor Europaeus” presso la Scuola di Dottorato in Studi Giuridici Comparati ed Europei della stessa università, con una tesi sul principio di legalità penale nel sistema della Convenzione Europea dei Diritti dell’Uomo.

Ha svolto periodi di ricerca presso la Middlesex University London e la Utrecht University, ed è stata Michigan Grotius Research Scholar presso la Michigan University School of Law. Ha svolto attività didattica presso le facoltà di Economia e di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Trento negli anni 2012- 2014. Negli anni 2016-2017 è stata collaboratrice dello Studio Mercanti Dorio e Associati di Verona, ove ha completato la pratica forense. E’ autrice di pubblicazioni in materia di diritti umani e diritto penale, ed è cofondatrice del progetto “An International Law Blog”.

 
 

Read More

Andrea Tamietti

Cancelliere di sezione presso la Corte europea dei Diritti dell’Uomo

Andrea Tamietti

Andrea Tamietti, nato a Torino il 14 Febbraio 1969 e laureato in legge presso l’Università degli studi di Torino, dal 1° novembre 1998 presta servizio in qualità di giurista presso la Cancelleria della Corte Europea dei Diritti dell’Uomo.

Nel 2007 ha acquisito il grado A4, Capo di divisioni giuridiche. Dal 1° giugno 2016 è stato nominato Cancelliere aggiunto della IV sezione della Corte, con il compito di assistere il Cancelliere nell’organizzazione dei lavori della sezione.

Il ruolo di giurista consiste nell’esame preliminare dei ricorsi presentati nei confronti di uno specifico stato membro della CEDU, nell’analizzare la giurisprudenza internazionale e nazionale su casi riguardanti la pretesa violazione della Convenzione europea dei Diritti dell’Uomo, nella preparazione di bozze di decisioni e sentenze che andranno poi vagliate dai Giudici della Corte.

Tra le sue esperienze precedenti e/o concomitanti si possono indicare il servizio presso la segreteria della Commissione Europea per i Diritti Umani prestato dal 1 settembre 1995 al 31 ottobre 1998, mentre da gennaio ad agosto 2000 ha svolto il ruolo di consigliere parlamentare presso la Camera dei deputati.

 
 

Read More

Francesco Viganò

Professore Ordinario di diritto penale presso l'Università Bocconi e Giudice della Corte costituzionale

Francesco Viganò

Nato nel 1966, ha studiato presso l’Università degli Studi di Milano e poi presso l’Università di Monaco di Baviera, conseguendo il titolo di dottore di ricerca presso l’Università di Pavia, sotto la direzione del Prof. Giorgio Marinucci.

Ha svolto soggiorni di ricerca presso il Max-Planck-Institut di Friburgo (Germania) e presso l’All Souls College di Oxford. Dal 2012 al 2018 è stato Segretario generale della Société Internationale de Défense Sociale. Dal 2015 al 2018 è stato componente del Board of Directors dell’Istituto Superiore Internazionale di Scienze Criminali di Siracusa (ISISC), del quale è oggi componente onorario.

È altresì membro del Consiglio direttivo della sezione italiana dell’Association Internationale de Droit Pénal (AIDP), nonché del Comitato scientifico dell’Associazione Silvia Sandano. È stato membro della Commissione ministeriale istituita dal Ministro della giustizia nel 2012 per l’elaborazione di un progetto di riforma in materia di prescrizione e della commissione istituita presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri nel 2014 per l’elaborazione di proposte normative in tema di lotta alla criminalità organizzata.

Ha svolto vari incarichi di consulenza per il Crown Prosecution Service e il Serious Fraud Office per l’Inghilterra e il Galles. Nel 2015 è stato insignito del premio quinquennale destinato a una illustre personalità della ricerca scientifica dalla Fondazione Fratelli Confalonieri.

Dall'8 marzo 2018 è Giudice della Corte costituzionale.

 
 

Read More

Adriana Caravelli

Supporto scientifico alla preparazione dei Corsi

Adriana Caravelli

Nel 2014 si è laureata in giurisprudenza all’Università di Pisa con una tesi in diritto penale dal titolo La tortura. Da mezzo di ricerca della verità a crimine contro l’umanità e nel 2015 ha conseguito il diploma di licenza in scienze giuridiche presso la Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa

Dopo la pratica forense e il tirocinio formativo ex art. 73, d.l. 69/2014, presso il Tribunale di Firenze, dal settembre 2016 al gennaio 2017 ha svolto un periodo di stage alla Divisione italiana della Cancelleria della Corte Europea dei Diritti dell’Uomo, dove si è in particolare occupata di ricorsi in materia penale.

Dal settembre 2017 è abilitata all’esercizio della pratica forense.

 
 

Read More