Scadenza Invio Candidature:

12 ottobre 2022

Relatori

Il Global Campus of Human Rights si avvale di una vasta gamma di esperti che hanno formato negli ultimi otto anni oltre 600 operatori del diritto ed esperti legali italiani o esercitanti la professione legale in Italia sui meccanismi di protezione dei diritti fondamentali previsti dalla CEDU.

 

Coordinatore scientifico del corso

Roberto Chenal

Giurista presso la Corte Europea dei Diritti dell'Uomo, Coordinatore scientifico dei Corsi

Roberto Chenal

Roberto Chenal è giurista dal 2008 presso la Cancelleria della Corte europea dei diritti dell’uomo nella divisione responsabile dell’esame dei ricorsi introdotti contro lo Stato italiano. Tra il 2013 e il 2014 ha lavorato presso la Commissione Europea per l’Efficacia della Giustizia (CEPEJ) del Consiglio d'Europa, dove si è occupato in particolare del tema della qualità della giustizia. E’ il responsabile per la Corte europea dei diritti dell’uomo del progetto di cooperazione sul dialogo e la formazione con la Corte di Cassazione.

Laureato in giurisprudenza all’Università degli Studi di Torino, consegue nel 2011 un dottorato di ricerca presso la stessa università con una tesi su diritto penale, Convenzione europea dei diritti dell’uomo e teoria del diritto e nel 2012, dopo aver ottenuto le borse di studio “Fulbright” e “NYU Dean’s award”, un LL.M. in Filosofia del Diritto presso la New York University (con una tesi sull’interpretazione della CEDU).

Dal 2009 Roberto Chenal è abilitato all’esercizio della pratica forense. E’ invitato a svolgere attività di insegnamento nel quadro di corsi in materia di diritto penale, diritto internazionale e diritti umani presso le Università di Torino, Piemonte Orientale, Ferrara e Strasburgo e svolge regolarmente attività di formazione per avvocati e magistrati sulla CEDU. E’ autore di diverse pubblicazioni in materia di diritti umani e diritto penale, tra cui l’opera scritta con V. Zagrebelsky e L. Tomasi, “Manuale dei diritti fondamentali in Europa”, Il Mulino, 2016.

 
 

Read More

Esperti

Adriana Caravelli

Magistrato ordinario in tirocinio presso il Tribunale di Firenze

Adriana Caravelli

Nel 2014 si è laureata in giurisprudenza all’Università di Pisa con una tesi in diritto penale dal titolo La tortura. Da mezzo di ricerca della verità a crimine contro l’umanità e nel 2015 ha conseguito il diploma di licenza in scienze giuridiche presso la Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa.

Dopo la pratica forense e il tirocinio formativo ex art. 73, d.l. 69/2014, presso il Tribunale di Firenze, dal settembre 2016 al gennaio 2017 ha svolto un periodo di stage alla Divisione italiana della Cancelleria della Corte Europea dei Diritti dell’Uomo, dove si è in particolare occupata di ricorsi in materia penale. Dal settembre 2017 è abilitata all'esercizio della pratica forense.

Tra l'aprile 2020 e l'inizio del 2021 è stata giurista assistente presso la Cancelleria della Corte Europea dei Diritti dell’Uomo e da marzo 2021 è magistrato ordinario in tirocinio presso il Tribunale di Firenze.

 
 

Read More

Matteo De Longis

Avvocato, penalista, specializzato in contenzioso CEDU

Matteo De Longis

Nell’ottobre 2010 fonda “Diritti Umani in Italia“ [ISSN 2240-2861], la prima rivista scientifica italiana specificamente dedicata alla giurisprudenza della Corte Europea dei Diritti dell’Uomo, assumendone la Direzione Generale. Nel settembre 2013, la Rivista riceve una menzione speciale per il premio “Aquila d’Oro”: nell’ambito della sezione “Nazioni Unite e Diritti Umani”.

Nell’aprile 2014 sigla un accordo ufficiale di partnership con HUDOC, il database ufficiale della Corte di Strasburgo, per la condivisione di contributi e commenti alle sentenze CEDU. Nel marzo 2015 riceve autorizzazione ed incarico dalla Divisione Ricerca e Pubblicazione della Corte Europea per la traduzione della “Guida all’art. 6 CEDU, ambito penale”, pubblicata nel maggio 2015.

Dal 2012 è Executive Manager e Docente di Diritto Penale Internazionale nell’ambito del Corso Robert Schuman, Master di II livello nella Professione Legale Internazionale ed Europea per la tutela dei Diritti Fondamentali dell’Uomo, organizzato annualmente a Strasburgo a beneficio di avvocati e magistrati italiani.

 
 

Read More

Raffaello Magi

Magistrato

Raffaello Magi

Ha prestato servizio fino al 2013 presso il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere con funzioni di giudice per le indagini preliminari, giudice a latere presso la Corte di Assise, presidente del collegio per l'applicazione delle misure di prevenzione personali e patrimoniali.

È stato estensore - nel 2005 - della sentenza di primo grado del maxiprocesso cd. Spartacus, avente ad oggetto l'attività criminosa del clan dei casalesi negli anni 1988/1996. Dal 2013 è consigliere presso la Corte di Cassazione, assegnato alla prima sezione penale.

È componente del gruppo di attuazione del Protocollo stipulato nel dicembre 2015 tra la Corte Suprema di Cassazione e la Corte Europea dei Diritti dell' Uomo.

Ha svolto attività didattica come cultore della materia presso l'Università degli Studi Fedederico II di Napoli presso il Dipartimento di Diritto e Procedura Penale negli anni 1992-2002.

È stato docente in Procedura Penale presso la scuola di specializzazione per le professioni legali della Seconda Università di Napoli nonchè presso l'Istituto Superiore di Tecniche Investigative dell'Arma dei Carabinieri in Velletri.

Ha svolto incarichi di relatore presso la Scuola Superiore della Magistratura in numerose iniziative formative.

È stato componente di Commissioni Ministeriali per la riforma del codice di procedura penale (2006) e per la riforma delle leggi in tema di misure di prevenzione antimafia (2013).

 
 

Read More